Visitare Stintino

Stintino è un suggestivo borgo turistico situato sull'estremità nord occidentale della Sardegna. Originariamente villaggio di pescatori, è stato fondato nel 1885 da 45 famiglie che abitavano l'Asinara, quando,

espropriate delle loro terre per la costruzione del Carcere e del Lazzaretto, si stabilirono, per meglio difendere le poste di pesca, sulla lingua di terra tra i due fiordi naturali, dove attualmente sorge Stintino e i suoi porti.

Oggi il borgo è tra le mete più rinomate del turismo estivo, grazie anche alla famosa spiaggia della Pelosa, riconosciuta tra le più belle del Mediterraneo, per il suo mare cristallino, la sabbia bianca e finissima e la sua spettacolare vista sull'omonima torre e sull'Isola dell'Asinara. Il paese (il cui nome deriva dal sardo "s'isthintinu", il budello, dal nome dato allo stretto fiordo su cui ha sede) è sorto tra due insenature naturali in cui si trovano due porticcioli e dove si snoda l'incantevole passeggiata sul lungomare C.Colombo, tra tipici ristoranti, botteghe di artigianato e prodotti locali. La passeggiata per le vie del paese è un anticipo della visita al borgo di Cala d'Oliva dell'Asinara, di cui Stintino ricalca l'impianto urbanistico.

La cucina locale si fonda sull'antica tradizione marinara del borgo. Da non perdere i tipici piatti a base di pesce: il polpo con le patate, la zuppa di pesce, gli spaghetti ai ricci e l'aragosta. Altro tipico prodotto gastronomico locale è la bottarga di tonno, ottenuta attraverso l'essicazione delle sue uova. Il territorio circostante, un'ampia penisola, offre panorami di rara bellezza caratterizzati dalla presenza di distese di macchia mediterranea, zone palustri e l'area protetta dello Stagno di Pilo, riserva faunistica in cui nidificano, tra dune di sabbia, giunchi e tamerici, numerose specie di uccelli. Poco prima di arrivare a Stintino si incontra lo Stagno di Casaraccio, il complesso ottocentesco della Tonnara, ora trasformata in villaggio turistico e la Torre delle Saline. Numerosi anche i reperti storici rinvenuti nella zona da quelli d'epoca nuragica, come il Nuraghe Unia, a pochi chilometri dal paese, la domus de Janas di la "Tana di Lu Mazzoni", a quelli di epoca romana rinvenuti sul litorale vicino la spiaggia di Ezzi Mannu.

Suggeriamo di visitare a chi si trova in vacanza nel nord Sardegna, a breve distanza da Stintino, anche le località di Castelsardo e Alghero.

About us

PortoTorresOnline.com è il portale dedicato alla città e al suo territorio: informazioni turistiche, trasporti, curiosità, eventi sempre aggiornati e una sezione dedicata alle attività che vogliono diffondere la loro pubblicità on line.


PortoTorresOnLine.com

Porto Torres

+39 0795045089

info@portotorresonline.com


Contattaci!